fbpx

Vacanze alternative: 3 suggerimenti per organizzarla

Partire per una vacanza alternativa

Ogni anno aumentano le possibilità di andare in vacanza grazie alla presenza di nuove agenzie viaggi che organizzano tour organizzati differenti dalle classiche vacanze a cui la maggior parte delle persone era abituata in passato. Di fatto, la maggior parte delle vacanze alternative hanno come scopo quello di spezzare la routine e offrire un’esperienze di tipo differente.

Di base, è possibile dividerle tra quelle che si caratterizzano per una destinazione unica, particolare e poco frequentate e tra quelle in cui la modalità del viaggio è differente. Alcuni esempi possono essere i viaggi a sorpresa perché offrono un tipo di esperienza differente rispetto a un classico viaggio in una destinazione europea.

Come organizzare una vacanza atipica

Di fatto, fare una vacanza alternativa permette di rompere con la routine e trascorrere alcuni giorni di relax partecipando ad attività turistiche. Inoltre, questo tipo di viaggio è possibile organizzarlo anche in poco tempo e per farlo abbiamo deciso di condividere con voi tre suggerimenti.

1. Trovare località gastronomiche

Ci sono tante località turistiche ancora poco conosciute che possono essere la meta ideale per trascorrere alcuni giorni di vacanza in modo completamente alternativo.

Sia in montagna, sia al mare, i piccoli paesi sono i migliori in cui rilassarsi e assaggiare piatti locali tipici. Infatti, il turismo gastronomico è una valida opzione per organizzare una vacanza in cui mescolare ottimi piatti e l’atmosfera rilassante di una vacanza.

Alcune idee possono essere le degustazioni di vino, le visite alle cantine o le fiere dedicati ai prodotti locali.

Potrebbe interessarti: Capodanno 2020 a Frenze

2. Partecipare a festival culturali

Un’altra valida alternativa per un viaggio è quello di partecipare a festival culturali. Molti di questi sono organizzati durante il fine settimana e non durano più di un week end. Sono ottime alternative per chi ha dei bambini e per chi è attento a tematiche sociali, come l’inclusione sociale, l’educazione e la letteratura.

3. Sport e viaggi

Chi ama l’avventura può optare per delle escursioni in montagna e i veri appassionati possono scegliere anche per dei corsi di sopravvivenza. Di fatto, si tratta di avventure adatte a chi ama l’adrenalina, la natura e il rischio. Non solo, per ogni tipo di attività ci sono livelli bassi, intermedi e alti ed è possibile scegliere quello più in sintonia con le esperienze personali.

Gli sport fluviali sono anch’essi delle ottime scelte perché sono divertenti, adrenalinici e di gruppo. Alcune possibile idee sono il rafting, lo sci alpino e l’acqua trekking.

Sponsorizzati