fbpx

Video 3d: animazione tecnica e sistemi produttivi

video_3d_animazioni_3d

Seppur con qualche momento di stasi, la computer grafica 3D, da non confondersi con la stereoscopia, è stata caratterizzata da un incessante sviluppo a partire dalla fine degli anni ’90, tanto che il suo impiego è diventato imprescindibile sia per i media, come il cinema e la televisione, sia per l’architettura di interni e che per le simulazioni di impatto ambientale precedenti l’apertura di cantieri edili.

Leggi anche: Il nuovo Marketing dei Negozi attraverso le Shopper Bag Personalizzate

Video 3d, animazione, simulazione e stampa in tre dimensioni

Il settore che ha tratto maggiori vantaggi dai più recenti sviluppi dell’animazione 3D è senza dubbio quello della visualizzazione tecnica, che oggi è in grado di soddisfare con precisione e puntualità le esigenze del mondo produttivo industriale.

Leggi anche: Article Marketing Italiano

Favorita anche dalla nascita e dalla diffusione della stampa 3D, che consente di creare modellini in scala di sezioni delle macchine industriali, la visualizzazione tecnica fornisce informazioni cruciali sul funzionamento della macchina e sulle fasi dei processi operativi.
In particolare, visualizzando gli elementi meccanici e progettuali di un macchinario, con un video tecnico in 3d si può mettere a confronto due o più sistemi così da stabilirne le differenze in termini di efficienza.
In tal senso, la grafica 3d applicata alla visualizzazione tecnica permette di aggirare un ostacolo incontrato da chiunque si occupi di marketing video nell’industria meccanica e manifatturiera in genere

Vdeo 3D e processi collaborativi nell’industria meccanica

Nel mondo del lavoro odierno, che si avvale della cooperazione sinergica tra sistemi robotici, automatici e semiautomatici, la simulazione e i video 3D ricoprono un ruolo strategicamente decisivo.

Leggi anche: We Transfer: come Funziona?

Un video 3d permette di mostrare in modo schematico o realistico gli elementi funzionali e strutturali presenti all’interno delle macchine o nei sistemi esistenti. Nella fattispecie – ed è il motivo principale per cui se ne fa un così largo uso – la simulazione 3D permette di visualizzare quei componenti interni che non possono essere individuati neanche da telecamere di piccole dimensioni.

Grafica 3d,  rendering e energia elettrica

Nonostante ci sia stato un fisiologico abbassamento dei costi del fattore umano, la visualizzazione tecnica continua a mantenere un discreto valore.

A pesare è soprattutto il costo del processo di calcolo dei computer, il rendering, il cui tempo necessario per calcolare i fotogrammi dell’animazione è rimasto sostanzialmente invariato. L’elaborazione video può essere internalizzata, se l’azienda dispone di una renderfarm interna, oppure esternalizzata e delegata a società esterne.

Oltre al costo del rendering, anche quello dell’energia elettrica è rimasto inalterato. Questo studio di animazione ha reso disponibile un pratico sistema per prevedere quanto tempo di calcolo si necessario per il rendering di un video 3d oltre che alcune risorse che mostrano come esportare correttamente i modelli dai programmi di progettazione in cui nascono ai software di animazione tridimensionale.

Leggi anche: Le parole più cercate su Google in Italia

Modelli tridimensionali per progettazione meccanica e animazioni 3D

Il principale punto critico della visualizzazione tridimensionale di componenti industriali consiste nel soddisfare le esigenze specifiche del modello da realizzare partendo da un modello di riferimento che ha un livello di dettaglio spesso sovrabbondante. Nella maggior parte dei casi, infatti, i modelli progettati dall’ufficio tecnico non rispondono perfettamente alle esigenze contingenti, ma si presentano troppo complessi, con elementi in eccesso e parti ininfluenti ai fini della visualizzazione. A prescindere dai limiti ancora presenti, l’utilizzo di programmi come Meshmixer o Rhino può aiutare a semplificare e migliorare i processi.

Un video 3d per un sistema di lubrificazione particolare

L’efficienza dell’ animazione 3D e della computer grafica in genere nel  visualizzare processi industriali, elementi e funzioni altrimenti celati, risulta lampante prendendo in esame il caso del sistema di lubrificazione minimale.

Leggi anche: Saponetta Wifi: Come Fuziona

Si tratta di un dispositivo che, attraverso l’irrorazione di una sostanza mista fatta di aria e olio, permette ai meccanismi industriali di girare sempre al massimo delle proprie prestazioni.

Il modello tridimensionale del sistema di lubrificazione minimale mostra non solo il percorso compiuto dalla sostanza lubrificante, ma, soprattutto, l’operatività e il comportamento dei sensori ottici, i quali, posti all’interno di tubi così piccoli da risultare inaccessibili anche alle telecamere più piccole, stabiliscono le giuste quantità di liquido da utilizzare.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY

Sponsorizzati