fbpx

Saes Rial Vacuum tecnologia del vuoto per applicazioni industriali e di ricerca

video industriale Saes Rial Vacuum

Saes Rial Vacuum ha origine dalla fusione tra Rodofil, da un lato, e Seas Getters dall’altro; entrambe collaborano per la realizzazione e per la progettazione di innovativi sistemi a vuoto destinati alla criogenia e alle applicazioni industriali.

Saes Rial Vacuum si avvale delle conoscenze di Seas relativa alla lavorazione dei materiali, dei rivestimenti Neg e delle tecnologie getter , oltre che delle clean room e delle sale ad atmosfera controllata, con le conoscenze di Rodofil relativa alla lavorazione meccanica di precisione con macchine utensili particolarmente sofisticate a livello industriale.

Attiva dal  2015 a partire dalle conoscenze di Rial Vacuum che dal 1973 si è interessata nel contesto della fisica delle particelle. IN occasione della definizione di partecipazione ad importanti progetti internazionali, l’azienda ha rilasciato tre video di presentazione con importanti contenuti tecnologici

Acceleratori di particelle e magneti

Il nuovo polo di ricerca e produzione rappresenta l’evoluzione tecnologica in ambito della creazione del vuoto, tecnologia indispensabile nelle strutture destinate ad accogliere gli acceleratori di particelle.

Saes Rial Vacuum è certificata e qualificata, e tra gli altri rifornisce il centro CERN di Ginevra, che al momento utilizza 54 magneti usati come correttori di HI-Lumi per il miglioramento prestazionale del fasci di particelle. Mentre quelli di INFN aumentano la luminosità dell’acceleratore LHC.

Il ciclo produttivo dei magneti prevede diverse fasi nelle quali la componentistica di precisione è realizzata tramite elettroerosione a filo successivamente assemblata grazie a bobine superconduttive di fabbricazione Seas Gatters.

Camere da vuoto e MIGA, Matter Wave laser Interferometric Gravitation Antenna

Saes Rial Vacuum realizza e produce componenti da vuoto destinati a centri ricerca che si occupano di particelle e al settore industriale.

È un vantaggio impareggiabile, il fatto di riuscire a progettare e a produrre interi sistemi dotati di camere e pompe che risultano funzionare in perfetta armonia.

I risultati di questo tipo di lavorazione sono grandi camere da vuoto e delle componenti relative. Vengono utilizzate per gli acceleratori e nei laboratori di fisica di base e comunque nelle situazioni in cui è richiesta una condizione di vuoto estrema se non molto alta.In questa ottica è determinante il contributo del reparto di saldatura autogena e eterogenadi Saes Rial Vacuum

Come per il progetto MIGA, situato in Francia e assemblato da LP2N, grazie a guarnizioni di metallo e in grado di lavorare in condizione spinta di vuoto, garantito dalle camere NEXTorr firmate Seas Getters. In alternativa le camere possono essere utilizzate nel settore dell’optoelettronica e nella microelettronica.

Saes Rial Vacuum propone prodotti custom e forniture di piccole quantità;  avendo tutto il ciclo produttivo interno alla azienda può rispondere efficacemente ad ogni richiesta, come ad esempio camere di grandi dimensioni ed in grado di garantire livelli di vuoto estremi.

Ciò implica padronanza trasversale di diversi tipi di lavorazione ad alta precisione, di saldature e di lavaggi chimici oltre alla disponibilità di vasche per il lavaggio di grandi dimensioni che permettono la pulizia delle camere prima della fase di assemblaggio e collaudo.

Le camere vengono riscaldate fino ad una temperatura di 100-250 gradi per favorire di ogni traccia di contaminante gassoso.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY

Sponsorizzati