fbpx

Smettere di fumare: alternative e consigli

smettere di fumare

Smettere di fumare è una decisione a favore della propria salute, il percorso per cambiare abitudini e abbandonare definitivamente il vizio del fumo è lungo e insidioso.

Per questo motivo se dopo aver iniziato, si ricade in un errore, non bisogna abbattersi ma chiedere aiuto a familiari, amici o al proprio medico di fiducia.

Nei momenti più difficili bisogna pensare ai motivi che hanno spinto a prendere la decisione di abbandonare le sigarette e riprovare con convinzione.

A rendere complessa la fase di abbandono del fumo è la nicotina, sostanza psicoattiva che dà dipendenza e assuefazione a chi la consuma.

È importante anche ricordare che quando si fuma, tutte le sostanze chimiche che sono presenti nel tabacco arrivano ai polmoni tramite inspirazione, il sangue poi trasporta le tossine nell’organismo.

È chiaro quindi che smettere di fumare è la decisione giusta, ma vediamo quali sono gli altri benefici dell’abbandono della sigaretta.

I vantaggi dello smettere di fumare

Trascorsi 20 minuti dall’ultima sigaretta, l’organismo inizia a stare meglio e nei successivi tre giorni, la nicotina viene espulsa. 

Il corpo comincia una fase di guarigione ed è probabile che si verifichino i sintomi dell’astinenza, inizialmente difficili da affrontare, ma che indicano che l’organismo sta riacquistando la sua salute.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha fatto sapere che, in base a una stima, il fumo è la seconda principale causa di morte al mondo, oltre che la prima causa di morte evitabile. 

Anche il fumo passivo provoca dei danni agli adulti e ai bambini, spesso uguali a quelli di chi fuma.

Mediamente i fumatori muoiono 13 anni prima rispetto a chi non fuma, per cui decidere di smettere di fumare è un’ottima scelta. 

Dopo aver abbandonato il vizio diminuirà il rischio che possano verificarsi altre patologie tra cui: tumore al polmone, malattie cardiache, ictus, bronchite cronica, enfisema e più di altre 15 tipologie di cancro. 

Come smettere di fumare

Come abbandonare concretamente il fumo di tabacco? Ci sono alcuni consigli che puoi seguire e delle alternative valide che possono aiutarti nel percorso che ti porterà lontano dal fumo.

Ricorda però che il primo strumento è la forza di volontà, devi essere sicuro di voler rinunciare al fumo. C’è chi smette solo con questa e chi ha bisogno di alternative al fumo o supporto farmacologico e/o psicologico. Approfondiamo meglio.

Terapia farmacologica 

Rivolgendosi a un medico per chiedere aiuto per smettere di fumare, questo potrebbe consigliare una terapia sostitutiva, con bupropione e vareniclina.

Sono trattamenti provati e sostenuti da diversi studi condotti negli anni, che ne hanno confermato l’efficacia. 

La terapia più adatta dipende dal singolo caso, sarà il medico a impostarla e a stabilire quali farmaci utilizzare.

Supporto psicologico e centri antifumo

Nel nostro Paese ci sono molti centri antifumo a chi è possibile rivolgersi se si decide di smettere di fumare, quando la volontà sembra non bastare.

Nei centri è possibile prendere parte a terapie di gruppo o individuali, possono essere prescritte alcune terapie farmacologiche che, supportate dal giusto sostegno psicologico, aumentano le possibilità di successo.

Sigarette elettroniche

Le sigarette elettroniche sono un’alternativa al fumo di tabacco, presenti sul mercato da diversi anni, negli ultimi, hanno trovato maggiore diffusione, soprattutto tra coloro che decidono di smettere di fumare.

Diversi studi hanno confermato come l’e-cig riesca ad essere un aiuto concreto nel percorso di abbandono delle sigarette tradizionali. Questo grazie alla possibilità di poter utilizzare liquidi per svapare privi di nicotina o di ridurre gradualmente le quantità fino alla totale eliminazione.

Questa possibilità accompagna l’ex fumatore nel percorso graduale di abbandono della nicotina e dalla sigaretta.

Sono disponibili anche kit pronti composti da sigaretta elettronica e liquido, come quelli sullo svapo shop online della VAPR, perfetti per i neo svapatori, realizzati appositamente per chi desidera smettere di fumare passando allo svapo.

Metodi alternativi

Ci sono persone che hanno smesso di fumare con medicina alternativa o complementare. Sono metodi che possono aiutare in qualche modo nel percorso, la cui efficacia varia di persona a persona, in particolare, per la disassuefazione è utile l’agopuntura, l’ipnosi, lo yoga e il training autogeno.

Consigli utili per smettere di fumare

Se hai deciso di smettere di fumare può essere d’aiuto seguire una serie di regole, la prima è quella di decidere una data precisa in cui fumare l’ultima sigaretta. 

Poi, dovrai eliminare tutto ciò che riguarda il fumo dagli ambienti in cui vivi: accendini, sigarette, posacenere, etc. Cerca di evitare di stare con i fumatori, soprattutto quando fumano e limita il più possibile situazioni stressanti che potrebbero indurti in una ricaduta.

Cerca di cambiare il tuo stile vita, fai più sport e segui un’alimentazione sana e se il desiderio di fumare diventa forte, distraiti bevendo un bicchiere d’acqua, una tisana o un’altra bibita analcolica a te gradita, oppure, impegnati in un’attività piacevole e che ti gratifica. Superati i primi minuti di tentazione dovresti riuscire a controllare e superare il momento di crisi e bisogno di fumare.

Sponsorizzati