Le acque termali e i benefici della fangoterapia

Le acque termali e i benefici della fangoterapia

Tas è un consorzio di hotel situati nel famoso bacino termale di Abano e Montegrotto Terme nella verde cornice dei Colli Euganei.

Fin dagli antichi romani, le acque termali e i fanghi di queste acque erano impiegati per trattamenti terapici e curativi.

Nel corso del tempo, si è sviluppata un’ampia rete di strutture ricettive che sfruttano le proprietà di queste acque fornendo ai propri clienti servizi come terapie inalatorie, massaggi con il fango, o balneoterapia.

Gli hotel di questo consorzio sono tutti attrezzati con piscine termali sia interne che esterne. L’acqua termale ha effetti benefici e curativi ed è molto indicata per chi soffre di patologie che affliggono il sistema respiratorio e problemi come cervicali, artrosi, reumatismi e tutte le patologie che affliggono l’apparato muscolare e osteo-articolare.

I benefici della fangoterapia

Le acque termali di Abano e Montegrotto sono di tipo salsobromoiodiche, posseggono numerose proprietà che agiscono a beneficio del nostro organismo. Svolgono infatti una funzione:

  • Antinfiammatoria: stimolando il sistema immunitario, hanno un’azione antisettica e stimolano la secrezione mucosa.
  • Antisettica: potenzia gli enzimi lisosomiali, enzimi responsabili della distruzione di elementi estranei all’organismo, come i batteri.
  • Risolvente: si allontanano dall’organismo elementi corpuscolari prodotti dalle infiammazioni, e riduce a gonfiori ed edemi.
  • Agiscono sulle mucose: avendo proprietà vasodilatatorie, verrà migliorata la capacità respiratoria, eliminando, durante la respirazione le impurità.
  • Endocrina e benefici sull’apparato genitale femminile: effetto benefico sulla tiroide, e stimolano la produzione di follicoli ovarici, regolando anche il ciclo mestruale.

La fangoterapia invece, grazie alle proprietà del fango maturo utilizzato per i trattamenti, compiono un’azione antinfiammatoria, agendo soprattutto sull’apparato locomotore. Influisce positivamente su artrosi articolari, tendiniti e infiammazioni muscolari.

La fangoterapia viene perfino riconosciuta dal sistema sanitario nazionale, può essere infatti prescrivibile dal medico di base. Si potrà pagare solo il costo del ticket presentando l’impegnativa con la prescrizione. La validità della prescrizione è di 12 mesi.

La fangoterapia risulterà efficace eseguendo almeno 6 trattamenti consecutivi, preferibilmente nell’arco di una settimana, nel caso di 12 trattamenti è preferibili spalmarli nell’arco di due. Il massimo prescrivibile è di 12 trattamenti.

Se anche tu vuoi rilassarti e godere dei benefici dell’acqua termale e dei suoi fanghi, scegli uno degli hotel del Consorzio Tas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *