Registrati sul sito

Scrivi il tuo guest post

Pubblica l'articolo gratis

Chirurgia maxillo facciale: trattamento delle neoplasie della bocca

Chirurgia maxillo facciale: trattamento delle neoplasie della bocca

Le neoplasie della bocca sono Tumori che possono essere di natura maligna e che possono formarsi nelle mucose o nelle ossa del cavo orale

Per il 90% dei casi, il tumore della bocca si presenta come carcinoma a cellule squamose puo’ generare metastasi ai linfonodi del collo e, nei casi più gravi, ai polmoni.

Data la gravità delle conseguenze che il tumore o carcinoma alla bocca può comportare, è opportuno che una persona si sottoponga ad un controllo specialistico quando vede qualunque tipo di lesione della bocca protrarsi per oltre tre settimane.

Il carcinoma della bocca è il 6° tumore maligno più comune a livello mondiale e, in Italia, è stato osservato che la sua incidenza è maggiore nelle regioni del nord che sono più industrializzate.

Il fumo e l’alcool rappresentano le due cause principali del tumore alla bocca, dunque vanno considerate come i due fattori di rischio maggiori: in particolare, i fumatori hanno un rischio maggiore di 20 volte rispetto ai non fumatori e, per chi al fumo associa anche gli alcolici, il rischio aumenta fino a 50 volte.

Anche il tipo di alimentazione è una causa correlata alla formazione del carcinoma alla bocca, infatti una dieta povera di vitamine determina l’aumento dell’incidenza; altre cause sono rintracciabili in cattive abitudini come l’utilizzo protratto di protesi dentarie incongrue , le quali possono comportare lo scatenarsi dell’infiammazione cronica del cavo orale.

Il tumore alla bocca può svilupparsi sia nelle mucose che nelle parti ossee, ma la maggior parte delle neoplasie che si formano sulle mucose o sulla lingua sorgono in conseguenza a lesioni precancerose clinicamente evidenti quali eritroplachie e leucoplachie; queste ultime, che si mostrano come macchie biancastre, sono tuttavia molto più comuni delle eritroplachie, che sono invece visibili come macchie rosse.

Le zone più comunemente interessate all’insorgenza di tumori alla bocca sono il margine laterale e la mucosa al di sotto della lingua oppure il labbro inferiore.

Dopo un accurata diagnosi eseguita dal proprio dentista o dal medico di fiducia che va ad identificare il sospetto di tumore della bocca, è fondamentale eseguire un esame specialistico presso lo studio del chirurgo maxillo facciale.

Il Dott. Giuseppe Spinelli, Direttore del reparto di Chirurgia Maxillo Facciale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze, pone la sua esperienza e la sua competenza al servizio della felicità dei pazienti.

Il chirurgo maxillo facciale effettua diagnosi e stadiazione del tumore alla bocca entro 7 giorni, mentre l’intervento viene eseguito entro 2 settimane preso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze.

Torna su