fbpx

Portoni sezionali e chiusure per il magazzino: le soluzioni in commercio

portoni per capannoni magazzini

Al giorno d’oggi la logistica richiede che i magazzini vengano chiusi con portoni funzionali come i portoni sezionali e le chiusure industriali per il magazzino.

Sul mercato sono presenti molte varianti che si differenziano per prezzo, funzionalità, grandezza e qualità dei materiali utilizzati.

Leggi anche: Article Marketing Italia

La realtà è che un portone a protezione del magazzino deve essere in primis solido e sicuro in modo tale da evitare i tentativi di effrazione. A questo si aggiungono alcune caratteristiche che distinguono una chiusura di qualità da una di più scarso valore: velocità di apertura, resistenza agli agenti atmosferici e agli urti, massima sicurezza in fase di chiusura e per concludere l’aspetto estetico.

Leggi anche: Catapresan: Petizione contro il ritiro del farmaco

Analizziamo quali sono le tipologie di soluzioni per il magazzino disponibili, le loro caratteristiche e quali vantaggi possono apportare alle realtà industriali.

Portoni sezionali

I portoni sezionali vengono utilizzati con grande frequenza come chiusura per le baie di carico e gli hangar oppure dalle industrie sia per un uso interno che per esterno.

La tecnologia di questo portone si caratterizza per l’apertura verticale a scomparsa, ottenendo una posizione finale parallela al soffitto: il funzionamento permette al magazzino di ottenere maggiore spazio, in particolar modo a ridosso del portone. L’apertura delle soluzioni sezionali è discretamente rapida

Le porte sezionali hanno una struttura di pannelli in acciaio disposti orizzontalmente di grande dimensione e particolarmente spesse.

Il rivestimento può essere più o meno coibentato in base alle esigenze. Se si preferisce un maggior isolamento termico è richiesta una coibentazione maggiore, in modo specifico per magazzini alimentari o per particolari reparti produttivi.

Portoni a libro

Il meccanismo dei portoni a libro, così come suggerisce il nome, prevede un impacchettamento laterale che termina con la chiusura del portone su se stesso.

E’ una delle scelte meno innovative per le realtà industriali in quanto al giorno d’oggi superate da altre soluzioni che riescono ad ottimizzare il flusso di passaggio di mezzi e macchinari.

Il portone a libro è formato da pannelli verticali in acciaio o alluminio che scorrono su guide a terra; i pannelli si chiudono e riaprono in base alle necessità e, in base allo spessore, possono offrire un ottimo mantenimento termico.

Leggi anche: Wetransfer: come funziona?

Sono decisamente più pesanti e di conseguenza perdono in velocità e spesso hanno aperture manuali o articolate e faticose. Si possono però personalizzare mettendo a disposizione porte pedonali per facilitare l’accesso dei lavoratori.

Porte avvolgibili

Le porte rapide avvolgibili riescono a raggiungere performance altissime sia per l’utilizzo all’interno di capannoni che come portoni esterni per magazzini o altre realtà commerciali. Sono sistemi leggeri, dinamici e capaci di aprirsi verticalmente in modo rapido.

Le porte ad impacchettamento ed avvolgimento sono costituite in pvc, un materiale leggero e robusto oltre che isolante e resistente alle intemperie.

Avendo un avvolgimento verticale, non è necessario installare delle guide a terra, elemento d’intralcio per particolari mezzi o per il personale a lavoro.

Prevede cicli intensivi di apertura e ottimizza il passaggio di mezzi ingombranti e di macchinari. Il suo particolare meccanismo rende questo portone applicabile in qualunque ambiente.

Porte tagliafuoco

Le porte tagliafuoco sono pensate per isolare le fiamme di un incendio all’interno di magazzini, aree industriali o altre attività commerciali.

Sono progettate con un’apertura verticale per l’eliminazione degli spazi morti laterali. La caratteristica è quella di possedere dei pannelli in speciali resine ignifughe e uno scheletro che garantiscono tenuta fino a altissimi gradi e per diverso tempo.

Rivolgersi a professionisti per la scelta del portone industriale

Per tutte le tipologie di portone è sempre una buona idea ottenere il parere esperto di un professionista del settore.

Dopo aver analizzato tutte le tipologie a disposizione è importante scegliere quello che riesce ad unire le migliori prestazioni con la reale esigenza dell’azienda.

Un esempio sono i portoni sezionali per capannoni industriali Campisa: sono tra i più performanti sul mercato e l’azienda è capace di offrire una consulenza mirata per selezionare la soluzione migliore per qualsiasi esigenza.

Torna su