fbpx

Tipologie di caldaie: quali e come sceglierle

Tipologie di caldaie

ad oggi sul mercato sono presenti diversi modelli di caldaie per il riscaldamento e la produzione di acqua all’interno della nostra abitazione, sono dei dispositivi indispensabili per la nostra vita.

è molto importante scegliere il tipo di caldaia adatto alle proprie esigenze , in base all’ambiente riscaldare è alle condizioni di quest’ultimo. bisogna valutare i consumi, efficienza energetica, la manutenzione, la presenza di agevolazione fiscale e il tipo di combustione.

Tipologie di caldaie: combustibile

la prima differenziazione per le caldaie domestiche è relativa al tipo di combustibile utilizzato, per generare l’energia e la sua trasformazione in calore.

per arrivare a questo risultato è necessario la bruciatura di una sostanza come il GPL o il gas metano, viene aumentato la temperatura dell’acqua o dell’aria che passa all’interno del sistema per rimetterla poi in tutti gli ambienti e riscaldare l’intera abitazione oppure per fornire acqua calda ai sanitari.

ogni combustibile ha delle caratteristiche differenti, che incidono insieme ad altri fattori esterni sul rendimento della caldaia stessa, uno dei parametri più importanti da tenere in considerazione è il potere calorifico, ovvero la capacità della sostanza energetica di generare energia, ovvero il calore che permette il riscaldamento.  il potere calorifico indicato con la sigla kWh x UM, e in base a questo valore è possibile determinare informazioni interessanti, come per esempio l’energia prodotta ogni euro speso, il costo unitario del gas e il rendimento.

grazie a questo valore, infatti, è possibile stabilire che il più alto potere calorifico è posseduto dalle caldaie a metano e GPL, seguite dal gasolio passando per il pellet e arrivando alle caldaie a legna.

tipologie di caldaie: caldaia a gas

le tipologie di caldaie più diffuse all’interno del nostro paese sono le caldaie a gas, molto affidabili ed economiche da acquistare e mantenere con facilità, il loro funzionamento è molto semplice allora interno vi sono dei circuiti uno idraulico per il passaggio dell’acqua e uno per il gas, quest’ultimo viene bruciato per aumentare la temperatura dell’acqua mentre le emissioni della combustione vengono espulse dalla canna fumaria della caldaia stessa.

caldaia a metano

caldaia a metano sono apparecchi più economici ed efficienti, grazie alla semplice distribuzione di questo gas, tramite dei miscelatori permettono di mischiare aria e gas e ottenere una combustione ottimale , che garantirà un risparmio energetico sui costi di riscaldamento.

sono prodotti facili da installare silenziosi e permettono di usufruire di detrazioni fiscali.

caldaie a GPL

a differenza di quella metano le caldaie a GPL devono avere installato un contatore del gas, per lo stoccaggio il GPL in quanto non è un gas distribuito dalla rete nazionale, rispetto al metano però inquinano meno infatti producono emissioni atmosferiche più pulite.

anche queste sono vai di miscelatori e un potenziometro che permette di regolare l’intensità della combustione, hanno un elevata efficienza energetica un ottimo rendimento e sono soprattutto ecologiche ed economiche da mantenere.

tipologia di caldaia: a condensazione o tradizionali

oltre il combustibile utilizzato le caldaie si distinguono per un’altra caratteristica, la presenza del sistema di condensazione.

rispetto a modelli tradizionali di caldaia a condensazione recuperano il calore generato dalla combustione tramite riuso dei vapori creati per il riscaldamento iniziale nell’area dell’acqua, questo aspetto permette un’ottimizzazione del rendimento stesso della caldaia che permette un riuso dell’energia.

condensazione posso essere utilizzate con qualsiasi tipo di combustibile, sia GPL sia metano, non sempre però conviene l’installazione di questo tipo di apparecchio in quanto necessitano un isolamento termico all’interno dell’ambiente stesso.

in generale una caldaia a condensazione a una migliore efficienza termica di circa il 15% rispetto a un modello tradizionale.

tipologie di caldaie: caldaie murali, camera stagna, a camera aperta

un’altra differenziazione si basa sul tipo di installazione, caldaie murali sono modelli in acciaio anticorrosione donati bollitore e assicurano un’elevata capacità di cambio di calore, posso essere tipo A, B o C questi dispositivi non possono essere ovviamente poste in ambienti chiusi in quanto si tratta di caldaie murali a camera aperta.

le caldaie murali a camera stagna hanno una canna fumaria tiraggio cosiddetto forzato che possono essere installate anche in ambienti chiusi, sia la possibilità di utilizzare metano o GPL.

Maggiori info

 

 

 

Sponsorizzati