fbpx

Oro e Bitcoin Due Facce della Stessa Medaglia ?

oro e bitcoin

Oro e Bitcoin sono stati messi in relazione spesso negli ultimi anni parallelamente all’andamento al rialzo della criptovaluta più diffusa al mondo.

Una relazione quella tra oro e bitcoin che comunque lascia aperto molti interrogativi a causa sia della sostanziale differenza che vede messo in relazione il valore di un bene fisico con uno virtuale.

Nonostante quando si parla dal punto di vista di un investimento è automatico mettere in relazione il rendimento economico di asset anche di natura diversa.

Ciò che ha accumunato la quotazione oro cn quella Bitcoin è che nell’ultimo anno entrambi sono stati protagonisti dei mercati, con entrambi che hanno segnato un nuovi record assoluti di valore.

Se per il Bitcoin arrivare a stabilire nuovi massimi storici è piuttosto comune vista anche la sua relativamente recente storia (il bitcoin è stato messo sul mercato solo nel 2009) non lo è altrettanto per l’oro, il bene rifugio per eccellenza.

Il record storico attuale della quotazione oro è stato raggiunto nell’agosto del 2020 sulla spinta di investitori e risparmiatori intenti a salvaguardare il valore dei propri capitali.

La difesa del capitale è da sempre una prerogativa del prezioso metallo giallo che viene acquistato per realizzare riserve auree non solo dagli stati ma anche da singoli.

Singoli che lo possono acquistare anche in forma fisica e che in caso di mancanza di liquidità lo possono monetizzare facilmente anche presso banche metalli e compro oro Firenze o altrove.

Anche il Bitcoin è un asset che può essere acquistato e gestito in modo indipendente senza l’intermediazione di terzi attraverso il proprio wallet digitale.

Nell’ultimo periodo in molti hanno accumunato oro e bitcoin, tanto che la criptovaluta è stata più volte denominata come il nuovo oro digitale.

Per quanto riguarda l’andamento tra oro e bitcoin in alcuni momenti potrebbe essere venuta alla luce una certa correlazione.

Nonostante ciò ci sono anche stati andamento opposti che hanno visto la quotazione oro scendere in momenti di grande rialzo del Bitcoin e viceversa.

Questa relazione inversa potrebbe trovare spiegazione anche in una alternanza di flussi si capitali che in momenti di euforia puntano sul Bitcoin per realizzare grosse plusvalenze che vengono poi messe al sicuro investendo in oro nei momenti di maggiore sfiducia sui mercati.

Una considerazione tutta da studiare in considerazione del fatto che la breve storia del Bitcoin lascia comunque ancora aperta tutta una serie di variabili indefinite rispetto al prezioso metallo giallo che comunque vanta una storia che si perde nella notte dei tempi.

Sponsorizzati