fbpx

Valentino FW21-22: un gesto d’amore per l’arte

Immagine2

In questo periodo storico Pierpaolo Piccioli, Direttore creativo della Maison Valentino, ha voluto omaggiare Milano scegliendo di sfilare nel Piccolo Teatro di Milano chiuso lo scorso Ottobre per cause ben note, ma riaperto per questa speciale e importante occasione.

La Maison romana vuole offrire il suo sostegno a tutti i teatri italiani che ormai sono, ahimè, chiusi da un anno.

Valentino è riuscito con successo nell’impresa di riportare l’attenzione sull’arte, a tutto ciò a cui essa è collegata e a tutte le persone che ne fanno parte.

Con la dolce e potente voce di Cosima, con indosso un tailleur nero quasi a volersi confondere con lo sfondo, Valentino ha presentato la sua collezione intitolata “Valentino Act Collection”, regalando un viaggio tra sensualità e romanticismo.

In un teatro senza spettatori anche il palco rimane vuoto, buio, senza fronzoli; le modelle e i modelli, che sfilano dalla platea fino al palco dove poi si fermano fino alla fine dello show, come anche la cantante, sono illuminati dal solo occhio di bue che li segue per tutto il tragitto.

Le prime modelle sono accompagnate dalla sola voce di Cosima, senza strumenti e certe volte sembra di sentire, appena appena, il rumore dei loro passi. Pazzesco.

Valentino FW21-22: un gesto d’amore per l'arte 1

La collezione è prevalentemente in bianco e nero, con qualche spruzzata d’oro a metà show. I pezzi sono caratterizzati da linee pulite, essenziali ed eleganti, si gioca molto sulle forme geometriche, sulle trasparenze e la sovrapposizione degli indumenti, come ad esempio le camicie bianche al di sotto di maglioni o abiti.

Donne e uomini indossano abiti dello stesso guardaroba: una scelta davvero contemporanea poiché il genere viene totalmente eliminato, diventando fluido e contaminato, utilizzando due colori che per eccellenza sono sempre stati considerati i colori di eleganza e semplicità.

“Con il bianco e nero ho voluto riassumere tutti i colori, per una sensualità più evidente, ma tutto senza ridondanza. E per un nuovo romanticismo che spero piaccia alle nuove generazioni perché senza cliché”.

Una collezione che ispira tutti ad essere liberi, in grado di esprimere un’identità di espressione che diventa libertà tramutandosi poi in una sensualità mai ostentata.

 

Valentino FW21-22: un gesto d’amore per l'arte 2

Sponsorizzati