fbpx

Ufashon magazine haute couture fw 2020-21

COVER-HC_MAG

Stiamo entrando in una nuova fase della storia moderna

Il celebre edonismo individualistico del nuovo millennio emerse come parte di un surrettizio nominalismo sociale che negava l’effettiva esistenza di un’esperienza condivisa; una visione che ostacolava gli sforzi per dominare il virus e, allo stesso tempo, ci negava il piacere della reciprocità.

Oggi un nuovo spirito dei tempi ha riacceso l’interesse per il contesto, quella dimensione inalienabile della condizione umana.

Certo, questa preoccupazione emergente respinge i modelli arcaici e rigidi del passato, favorendo una creatività effervescente basata sull’effetto galvanizzante dell’immaginazione, anche nei rapporti umani.

Il mondo della moda è ben consapevole di questa transizione. La momentanea interruzione del rito collettivo di celebrazione della novità della sfilata, da sempre parte del fashion system, ha imposto la sostituzione con straordinario materiale video rivelando una straordinaria capacità di trasmettere un messaggio e suscitare una risposta emotiva duratura.

Ma nessuno di questi splendori potrà mai essere un sostituto adeguato per sfilate di moda convenzionali con la sacralizzazione che rendono possibile attraverso la presenza umana.

Leggi anche: Profumi di marca online: come scegliere quello perfetto

Questa è una dimensione di una sensibilità emergente, il richiamo irresistibile di un piacere senza tempo: il ritorno a una congregazione che non è solo virtuale.

L’altra nuova dimensione – nuova ma arcaica – è il contatto con il mondo fisico. Non è più sufficiente sperimentare le cose materiali attraverso l’artificio: c’è un ritorno all’esperienza diretta del mondo che è anche emozione.

Questo ritorno alla capacità di assaporare il mondo così com’è, abbraccia il piacere svelato gradualmente attraverso il mistero generato da una profonda comprensione dei materiali e delle pratiche.

È un ritorno all’oggetto come essenza che incornicia la condizione umana: prodotto di cultura, abilità, luogo.

Stiamo entrando in una nuova fase storica, una nuova opportunità per chi mette in campo una profonda conoscenza ed esperienza per creare oggetti di assoluta bellezza e qualità senza pari.

UFASHON MAGAZINE HAUTE COUTURE FW 2020-21 testimonia le straordinarie attività di Haute Couture del couturier che mettono a disposizione del pubblico ogni stagione creazioni di alta moda meravigliosamente esclusive. Le nostre maison coinvolgono artigiani straordinari che usano le loro abilità consumate per trasformare le creazioni Haute Couture in opere d’arte, oggetti estremamente lavorati di valore unico.

Gregory Overton Smith, D.Phil. (Oxford)
Professor of Anthropology and Sociology, Temple University Rome

Sponsorizzati
Torna su