fbpx

Come applicare l’ombretto passo passo

Un bell’ombretto può cambiare completamente il vostro look. Imparate ad applicarli sulle palpebre per ottenere un effetto naturale e duraturo in soli 5 passaggi e sfoggerete uno sguardo radioso!

Più teneri, più vivaci, naturali o sexy, gli ombretti hanno il potere di cambiare lo sguardo e di renderlo particolare. Tuttavia, se non vengono applicati correttamente, con il passare delle ore tendono a rovinarsi e a sbavare. Chi non si è mai dovuta struccare dopo aver applicato l’ombretto perché sembrava un procione?

Uno degli errori più comuni è quello di non sfumare gli ombretti, come asserisce sempre l’esperta del portale italiano sul makeup Il Mio Make Up. Ecco perché la tecnica di applicazione è fondamentale quando si vuole ottenere un buon risultato. La cosa migliore è che con un paio di pennelli da trucco e solo tre colori della stessa gamma cromatica, si possono ottenere risultati molto professionali. Vediamo!

Per tutti i giorni, per un pranzo o una cena speciale, vi mostriamo come applicare l’ombretto (passo dopo passo) e far sì che il colore rimanga intatto per tutto il giorno. Tutto ciò che dovete fare è seguire questi passaggi:

1. Utilizzare un primer o un pre-base.
2. Applicare l’ombretto principale su tutta la palpebra
3. Applicare una tonalità più scura all’angolo esterno dell’orbita.
4. Mescolare le due tonalità.
5. Evidenziare la palpebra fissa e l’angolo interno.
Utilizzare due pennelli, uno per applicare le ombre e uno per sfumarle.

Come applicare gli ombretti passo dopo passo

1. Preparare la palpebra con un primer
Applicare un primer sulle palpebre per far durare il trucco più a lungo.
Per evitare che l’ombretto si sbavasse o sbavasse, è necessario preparare la palpebra con un primer per occhi. Questo prodotto, che si può trovare in formato liquido o in crema, fa durare gli ombretti più a lungo e dona una migliore pigmentazione sulla palpebra. Inoltre, facilita l’applicazione uniforme e previene le sbavature. La maggior parte delle basi occhi sono di colore nudo e si nascondono con il trucco, ma ne esistono anche di tonalità dorate o shimmer per esaltare e arricchire ulteriormente lo sguardo.

2. Applicare l’ombretto principale sulla palpebra
Con un pennello a punta grossa, applicare il colore principale su tutta la palpebra.
Per questo passaggio, utilizzare il più chiaro dei tre colori scelti. È importante che le tonalità utilizzate siano della stessa gamma di colori per ottenere un risultato più professionale. Questa tonalità sarà la tonalità predominante del trucco. In questo caso, utilizzare un pennello piatto per depositare il prodotto su tutta la palpebra. Quindi sfumare bene per ottenere un risultato naturale e ridurre l’eccesso di prodotto. La vostra palette di ombretti è probabilmente disponibile in una miriade di colori, tutti bellissimi. Ma non è necessario usarli tutti insieme. In effetti, un buon make-up artist ha bisogno di sole 3 tonalità, o anche meno, per ottenere un look da top 10. È possibile scegliere le tonalità desiderate, basta avere tre colori della stessa gamma, dal più chiaro al più scuro.

3. Applicare una tonalità di transizione
Applicare la tonalità più scura all’angolo esterno dell’orbita.
Applicare la tonalità più scura all’angolo esterno dell’orbita, proprio dove termina l’osso, e sfumare delicatamente per evitare qualsiasi sottosquadro. La tonalità di transizione, che è una tonalità più scura, aggiungerà profondità allo sguardo. Applicare l’ombretto nell’orbita e sfumarlo bene con un pennello da sfumatura.

4. Sfumare le ombre
In questa fase, utilizzare un pennello a pelo fine e di media grandezza per sfumare le ombre precedenti.
In questo modo, sarà possibile unificare le diverse tonalità e ridurre le differenze tra le diverse tonalità, ottenendo un risultato molto più naturale. Se stai lavorando con tonalità molto scure scopri come sfumare l’ombretto nero.

5. Evidenziare con una tonalità chiara
Infine, scegliere un quarto ombretto molto chiaro e luminoso per illuminare l’area del solco lacrimale e l’arcata sopraccigliare.
Con questo passaggio cerchiamo di definire le ombre e il look. Inoltre, lo facciamo per ottenere un effetto più voluminoso e per far sembrare l’occhio più grande.

 

Sponsorizzati