fbpx

Tutti i passaggi per una Mastoplastica additiva

Tutti I Passaggi Per Una Mastoplastica Additiva

Negli ultimi anni, si sta facendo sempre più spazio una sorte di edonismo moderno che porta sotto ai bisturi sempre più pazienti.

Ad eccezion fatta per i casi di demolizione in seguito ad interventi in ambito oncologico, sempre più persone si rivolgono ad un chirurgo estetico per correggere difetti fisici che compromettono la relazione con se stesso e gli altri.

In particolar modo, questo avviene per quanto riguarda la mastoplastica additiva verona, a Bergamo o in qualsiasi altra città della Penisola italiana.

Vediamo allora tutti i passaggi che riguardano la mastoplastica

Consulto da uno psicologo

Essendo un intervento delicato e che può non garantire la possibilità di ritorno al punto di partenza in caso di pentimento, è necessario che prima se ne parli con uno psicologo.

Il più delle volte, questo intervento ha uno scopo prettamente estetico oppure per compiacere il proprio partner attratto da seni più grandi.

Ed è per questo che è necessario parlarne con qualcuno che possa aiutarti a considerare tutti gli scenari possibili in seguito all’intervento.

Questo intervento è fortemente sconsigliato per chi ha non ha una personalità decisa o non ha una forte stabilità psicologica!

Cosa fare dopo?

Dopo aver chiesto ed ottenuto un consulto di uno psicologo e la tua convinzione resta sempre la stessa, allora potrai pensare di richiedere una visita ad uno specialista di chirurgia plastica.

Fai attenzione ai professionisti improvvisati che ti propongono dei servizi a bassi prezzi.

Come in ogni settore, la qualità e la sicurezza si pagano ed è meglio qualche euro in più che avere problemi di salute in seguito che possono compromettere la qualità della vita.

Visita ed intervento

Durante la visita, il dottore valuta le condizioni di salute e della cute per poter stabilire la tipologia di intervento e quale protesi applicare alla paziente.

A seconda della valutazione e dell’intervento eseguito, si valutano la degenza (che varia da una notte ad un giorno intero) e l’applicazione di drenaggi che vanno rimossi dopo 24 ore.

I punti andranno rimossi dopo 7-14 giorni e durante la prognosi è necessario tenere delle fasce specifiche per consentire la posizione corretta.

Torna su