fbpx

Impianto idraulico esterno: alcuni consigli per realizzarlo al meglio

impianto idraulico esterno

La corretta realizzazione di un impianto idraulico esterno è fondamentale per gestire al meglio la propria rete idrica: dal contatore fino ai punti di uscita dell’acqua corrente deve essere tutto ispezionabile e a norma per garantire il buon funzionamento di tutto il sistema.

Con alcuni tecnici specializzati, i quali offrono assistenza idraulica e sono consultabili a questo sito web, abbiamo riepilogato le regole base per realizzare un impianto idraulico esterno. Se sei interessato continua pure a leggere!

Progettazione dell’impianto idraulico esterno

La fase di progettazione è fondamentale per fare un buon impianto idraulico esterno, senza incappare in spiacevoli imprevisti. Fate una lista del materiale che vi occorre per fare tutto l’impianto.

Potete chiedere assistenza al negoziante o meglio ancora consultare un idraulico specializzato, facendovi consigliare sul materiale e le attrezzature necessarie: decidete su quanti punti di uscita arrivare o se vogliamo aggiungere una doccia esterna.

Progettate la tracciatura dove far passare i tubi in polietilene e stabilite una profondità, tenendo conto dell’installazione dei pozzetti, fondamentali per tenere sotto controllo le tubature ed eventualmente agire per andare a sostituirle. Considera che la traccia deve avere una profondità tra i trenta e i cinquanta centimetri.

Realizzazione dell’impianto idraulico esterno

Dopo aver scavato le tracce, spargete sullo scavo della sabbia molto fine, ora appoggiate e stendete bene il tubo sulla e se dovete girarlo per delle curvature bagnatelo in acqua calda e si girerà meglio senza dare problemi. Successivamente ricoprire il tubo di polietilene con dieci centimetri di sabbia fine e infine ricoprire con la terra.

Lasciare il tubo esternamente e tagliate, per fare questo vi occorre un seghetto di ferro, e create l’invito per mettere i giunti con le attrezzature giuste per poter attaccare le estremità ai giunti a compressione, che hanno delle ghiere che ruotando agganciano il tubo con stabilità.

I giunti sono di diverse qualità in metallo o polietilene o altro materiale e anche i rubinetti sono di vario materiale.

Siete voi che sceglierete in base al vostro progetto, durante la progettazione dovete decidere voi in base alle vostre esigenze quanti rubinetti inserire in questo impianto idraulico.

Se questo impianto vi serve per irrigare anche piante e aiuole, potete inserire apposite attrezzature di irrigazione anche automatiche, oppure potete progettare delle piccole fontane per abbellire il vostro giardino. Una tra le cose più amate del giardino in estate è la doccia esterna, può essere fatta in diversi materiali ,che dobbiamo comprare e progettare in anticipo.

Vi sono vari modi per realizzare e fare l’impianto di una doccia come ad esempio delle basi in cemento o a colonna ,che dovete in anticipo programmare per eventuali allacciamenti di tubi.

Possiamo dire che quando facciamo un impianto idraulico esterno sappiamo da dove incominciare ma non sappiamo quante cose realizzeremo con la passione per la manutenzione, solo chi è appassionato può capire la soddisfazione di fare un impianto da sé.

Leggi anche: Chi paga lo spurgo della fogna: inquilino o proprietario?

Sponsorizzati