fbpx

Gestione antifurto da remoto

Post Image Placeholder - orariocontinuato.com

Perché avere un allarme per casa può fare la differenza?

La prima risposta è quella più ovvia, ossia perché se un malvivente tentasse di entrare nella tua abitazione l’allarme suonerebbe.

Ma non è la sola, perché, quasi altrettanto importante, è la sensazione di sicurezza che un antifurto può trasmetterti.

Se nei tuoi piani c’è quello di far installare un nuovo allarme, allora potresti ottenere qualche cosa in più: un allarme sempre connesso.

Come funziona un antifurto connesso?

Cosa intendiamo con il termine antifurto connesso? Uno speciale sistema di allarme collegato al Wi-Fi domestico e controllabile da remoto h24.

Naturalmente non tutti i sistemi sono uguali tra loro, quindi alcuni potrebbero risultare più semplici ed intuitivi da utilizzare rispetto ad altri.

Se il sistema di allarme di nuova generazione sempre connesso che sceglierai sarà senza fili, potrai dire addio a passaggio cavi e cablaggi vari.

Di solito, infatti, solo l’HUB (centralina) dispone della doppia alimentazione corrente/batteria, mentre tutte le altre periferiche si alimentano a pila.

Anche se il montaggio di un allarme per casa senza fili può risultare semplificato dall’assenza di cablaggio, va comunque installato e configurato.

Contattare un tecnico del settore ti aiuterà nel ridurre al minimo i lavori ed i costi per avere un impianto di sicurezza connesso ad internet e gestibile a distanza.

Alcuni dei vantaggi che un allarme per casa con queste caratteristiche può offrirti saltano subito agli occhi, ad esempio puoi:

  • monitorare cosa accade nel tuo ambiente domestico h24 e 7 giorni su 7 comodamente dal tuo smartphone;
  • verificare tutti gli ambienti della tua abitazione, sia interni che esterni;
  • regolare sensibilità e portata di ciascun rivelatore;
  • accendere e spegnere il sistema attraverso un telecomando virtuale.

Per non parlare della gestione degli imprevisti e dei possibili falsi allarmi.

Tu non sei in casa ma i tuoi vicini sentono dei rumori e mentre sei in vacanza ti telefonano per comunicarti la bella notizia.

Se il tuo allarme per casa è connesso ad internet, ti basta accedere alla App installata sul tuo smartphone e verificare gli ambienti.

Se ad esempio hai installato dei sensori di movimento da esterno potrai monitorare cosa accade in giardino o sul terrazzo.

Non hai predisposto dei sensori di movimento da esterno ma hai allarmato la porta d’ingresso e le finestre?

Al tentativo da parte del malvivente di introdursi nella tua abitazione forzando una delle aperture, l’allarme per casa scatta.

Il collegamento dell’allarme alla rete internet ti permette di ricevere sul tuo smartphone una notifica dell’accaduto lasciando a te la contromossa.

Ma non basta perché, se l’allarme per casa che hai installato utilizza dei sensori di movimento con telecamera, puoi ricevere via smartphone le immagini.

Cosa puoi fare con un antifurto sempre connesso?

Ci sono moltissime funzionalità alle quali puoi accedere decidendo di installare un antifurto smart senza fili.

Quelle a seguire sono soltanto alcune delle funzionalità che potresti trovare particolarmente interessanti.

Spegnimento ed accensione programmata

Mettiamo che tu voglia allontanarti da casa solo per qualche giorno e che portare con te il tuo pet sia troppo stressante per entrambi.

Con un allarme per casa di tipo tradizionale dovresti probabilmente lasciare un telecomando oppure un codice personale a qualcuno.

Se la persona alla quale affidi la cura del tuo animale domestico è un caro amico oppure un parente tutto bene, ma cosa accade se devi affidarlo ad un conoscente?

Grazie all’allarme sempre connesso potrai spegnere e riaccendere l’allarme da smartphone e quindi da remoto.

Addio al passaggio di organi di comando ed al tramandare codici, tutto si svolge in modo smart!

Verifica dell’allarme a distanza

Sei già in auto e mentalmente ripassi tutti i tuoi movimenti per assicurati di non aver dimenticato nulla.

Hai chiuso il gas, hai fatto un giro per la casa controllando tutte le finestre ed hai chiuso la porta d’ingresso a chiave, ma hai inserito l’allarme?

Il dubbio inizia a farsi strada e la preoccupazione sale.

Con un allarme per casa connesso, attraverso il tuo smartphone ne controlli lo stato (acceso o spento) ed eventualmente puoi attivarlo a distanza.

Controllo degli ambienti contro i falsi allarmi

Con il controllo a distanza del tuo allarme per casa, in caso di evento potrai controllare gli ambienti e verificare la presenza di un intruso.

Se si è trattato di un falso allarme, puoi regolare la portata e la sensibilità dei rivelatori così da perfezionare la rilevazione dell’antifurto.

Quanto immagini potrebbe essere il costo dell’allarme per casa con queste caratteristiche?

Meno di quanto immagini se ti rivolgi ad un tecnico esperto in grado di consigliarti sia sul tipo di apparecchiature da installare che sulla loro quantità.

Una volta stabilito cosa ti occorre, acquistalo da un rivenditore serio ma conveniente ed il gioco è fatto.

Cosa occorre per fare manutenzione su di un antifurto per casa in generale?

Non tutti sanno che in presenza di sistemi di allarme con i fili e quindi cablati, la sostituzione delle batterie è un passo fondamentale.

Sostituirle quando occorre è la prima forma di manutenzione perché evita l’insorgere di anomalie, come il fastidioso allarme sonoro.

A maggior ragione, la carica delle pile è fondamentale nei sistemi di allarme wifi nei quali l’alimentazione è data principalmente dalle batterie.

Sostituirle in autonomia però può essere rischioso perché, se non sei del mestiere, potresti inavvertitamente compiere un’azione maldestra.

Purtroppo alle volte il danno che si crea all’apparecchiatura è tale da richiederne la sostituzione, quindi mai improvvisarsi.

Rivolgersi a del personale qualificato per l’assistenza allarme ti evita esborsi inutili di danaro e preserva il tuo allarme per casa mantenendolo efficiente.

Sponsorizzati