fbpx

Consulenza illuminotecnica: come funziona

consulenza illuminotecnica

Una corretta progettazione degli spazi non può prescindere dall’illuminotecnica. Si tratta di una disciplina tecnica mirata ad ottimizzare l’illuminazione di un ambiente interno o esterno, utilizzando sia la luce solare che quella artificiale. Negli ultimi anni il calcolo illuminotecnico ha acquisto un ruolo fondamentale nel settore dell’interior design.

Si è infatti consolidata l’idea che un corretto utilizzo della luce sia cruciale per valorizzare gli elementi di arredamento, esprimendo una precisa identità dello spazio in cui viene impiegata. Creare una atmosfera specifica per ciascun ambiente influisce sullo stato d’animo delle persone che lo popolano, offre un importante supporto funzionale per le attività previste e fonda le basi per il benessere a cui anche la normativa vigente destina una crescente attenzione.

La studio della luce ha quindi diverse priorità:

  • Creatività: per trovare nuovi modi di valorizzare ogni elemento di arredamento presente e conferire un gusto estetico unico
  • Sicurezza: per garantire che le persone godano dell’illuminazione senza rischiare alcun danno, offrendo un quantitativo di luce adeguato e scegliendo soluzioni affidabili e conformi alla legge
  • Risparmio energetico: per evitare inutili sprechi di energia ed ottimizzare le risorse di illuminazioni perseguendo obiettivi di efficacia ed efficienza
  • Adeguatezza: per rispondere alle esigenze di chi utilizza lo spazio. Risulta intuitivo pensare che, per esempio, l’illuminazione che è necessaria in cucina è molto diversa da quella che è richiesta in camera da letto.

Le fasi della consulenza

Di seguito un riepilogo di tutte le fasi necessarie per fruire di una consulenza illuminotecnica che possa essere appropriata e soddisfacente per le esigenze del cliente.

Analisi preliminare – Il primo passo richiede uno studio approfondito dell’architettura dell’edificio. Ciò significa comprenderne le caratteristiche principali, l’uso e le forme che si vogliono valorizzare. Le scelte che sono perfette per uno spazio residenziale possono non essere adatte per un ambiente commerciale o per un ufficio. Capire le esigenze del cliente è fondamentale per prendere decisioni consapevoli ed efficaci.

Sviluppo del concept – In seguito è necessario sviluppare un’idea di fondo che rappresenta una linea guida per dare una direzione ed una coerenza al progetto illuminotecnico. Il concept rappresenta una chiave di lettura dell’identità che si desidera creare e delle atmosfere che attribuiranno una precisa personalità ad ogni spazio.

Progetto illuminotecnico – In questa fase si dà corpo alle idee inziali, determinando i prodotti più adatti al contesto, identificando le normative di riferimento, e si raccolgono i dati tecnici necessari allo sviluppo del progetto. Quando tutte le informazioni tecniche sono disponibili vengono utilizzate per formulare un preventivo e gestire gli ordini del materiale, previa autorizzazione del cliente.

Calcoli illuminotecnici – si tratta di operazioni necessarie per determinare l’esatta quantità di luce prevista per ogni ambiente, verificando puntualmente la conformità alle normative.  I calcoli prendo in considerazione molteplici variabili: disposizione delle sorgenti di luce, dimensioni del locale, il colore delle pareti, ecc. Sulla base dei dati tecnici disponibili vengono effettuate alcune scelte in merito alla direzione della luce (diretta, indiretta o mista).

Approvazione e messa in opera – A seguito dell’approvazione dell’offerta economica da parte del cliente segue la fase di installazione. Ogni singolo ordine viene gestito in maniera puntale: dalla consegna, all’installazione ed alla verifica del posizionamento post montaggio.

Post vendita – In questa fase il cliente può richiedere interventi correttivi o sostituitivi per apparecchiature o sorgenti di luce che hanno manifestato eventuali problemi.

Sponsorizzati