fbpx

Come pulire il ferro battuto da soli

come pulire il ferro battuto

Come pulire il ferro battuto da soli? È innegabile, il ferro battuto è da sempre uno di quei materiali eleganti e senza tempo, che impreziosisce la casa in cui si trova. Tanta raffinatezza, però, si paga con un conto a cui dover far fronte: l’usura del tempo.

Indice Articolo

Il passare degli anni, come per tutte le cose, può alterare l’aspetto originario di questo metallo tanto amato. La soluzione a questo problema è ovviamente un’opera di manutenzione mirata.

Se ti stai chiedendo se è possibile pulire il ferro battuto da soli e autonomamente, questo articolo sarà la risposta adeguata alla tua domanda.

Pulire il ferro battuto in autonomia: si può fare?

Partiamo dal presupposto che, per quanto riguarda la pulizia del ferro battuto, le condizioni necessarie di base restano inalterate per tutte le attività di manutenzione:

  •  Una buona mano/dimestichezza;
  • una strumentazione adeguata;
  • una dedizione per il bricolage.

Immancabile, per ovvi motivi, un approccio scrupoloso ed estremamente meticoloso, nell’esecuzione di tutti i passaggi che servono.

Leggi Anche: Article Marketing Italiano

Ragion per cui, nel caso mancasse anche solo una di queste premesse, è sconsigliato procedere con il fai da te. Il rischio di pulire il ferro battuto in maniera errata, rovinandolo, potrebbe essere dietro l’angolo. Rivolgersi a dei professionisti del settore, in situazioni particolari, come Fabbro Roma, è il gesto più sicuro che potrai compiere.

Pulizia ordinaria o straordinaria?

Ancora prima di procedere alla pulizia del ferro battuto, occorre avere quindi subito le idee chiare, osservando il quadro generale che ci si palesa davanti. Bisogna infatti distinguere tra:

  • Pulizia ordinaria
  • Pulizia straordinaria

Cerchiamo di comprendere, nello specifico, di cosa si tratta.

La pulizia ordinaria del ferro battuto

Nel caso in cui il quesito martellante “come pulire il ferro battuto antico” stia monopolizzando le tue ricerche sul web e, nello stesso tempo, non presenti problemi tali per cui debba essere richiesto un intervento speciale, potrai optare per una pulizia ordinaria. Come? Molto semplice.

Ti basterà adoperare uno spruzzino contenente acqua calda e sapone di marsiglia/aceto bianco, a seconda dello sporco sedimentato sul ferro battuto.

Il passaggio conclusivo sarà quello di asciugare la zona interessata con l’ausilio di un panno morbido. Ebbene, oltre alla mistura sopracitata, esistono altri ingredienti naturali che arricchiscono la pulizia ordinaria del ferro battuto.

come pulire il ferro battuto

I metodi naturali

Si sa, i rimedi naturali – noti a tutti con il nome di metodi della nonna – sono attuabili quasi sempre, in qualsiasi situazione. Per pulire il ferro battuto anche? La risposta è sì. Se vuoi assicurarti di usare ingredienti poco invasivi e più delicati, allora esistono dei prodotti facilmente reperibili che potrai utilizzare.

Aceto bianco e acqua

Tra i rimedi naturali, insieme al limone, non poteva mancare l’ausilio numero 1: l’aceto bianco. Anche questo ingrediente immancabile nelle nostre cucine, ha un potere sgrassante e disinfettante. Non è solo un valido alleato per pulire il ferro battuto, ma fa un ottimo lavoro anche su acciaio e ottone.

Limone e sale

Il limone, per definizione e qualità, è fortemente sgrassante; se, in più, lo unisci al sale, l’efficacia aumenta di intensità. Per pulire il ferro battuto, occorrerà usare uno spazzolino da denti, distribuire gli ingredienti sulla zona interessata, e lasciarlo in posa per almeno trenta minuti. Una volta eseguito, i risultati saranno già evidenti.

Cipolla e zucchero

Se vuoi capire come pulire una ringhiera in ferro battuto, che non presenta grandi difetti evidenti, allora il duo cipolla-zucchero potrebbe rivelarsi estremamente utile. Ti basterà tagliare una cipolla, cospargerla di zucchero e strofinarla sulla zona rovinata da trattare.

La pulizia straordinaria del ferro battuto

La seconda tipologia di pulizia del ferro battuto, quella straordinaria, si esegue quando il quadro generale è talmente compromesso che non si può fare altro; in genere, in casi in cui la vernice è graffiata/rovinata per colpa della ruggine.

Come pulire il ferro battuto dalla ruggine, allora?

Ti serviranno alcuni articoli essenziali, come la carta vetrata (la scelta della grana dipende dal tipo di problema), un prodotto antiruggine e la lacca trasparente, una spazzola dotata di denti di ferro e la cera d’api; essenziale per lucidare il tutto, una volta completata la pulizia.
Se, effettuati tutti questi passaggi con dovizia, la situazione non dovesse migliorare, dovrai rivolgerti ad uno specialista, in grado di trattare il problema con le competenze adeguate.

Sponsorizzati
Torna su