fbpx

Come eliminare la puzza di fogna dal bagno

Come eliminare la puzza di fogna dal bagno

Come eliminare la puzza di fogna dal bagno

Sicuramente ti sarà capitato almeno una volta nella vita di sentire uno sgradevole odore di fogna provenire dal bagno. Questo è infatti un problema molto frequente, ma con qualche accorgimento riuscirai a liberartene in fretta. In questo articolo, cercheremo di fare chiarezza su questo argomento, proponendoti dei metodi fai da te per risolvere il problema.

Odore di fogna nel bagno: cause

Nella maggior parte dei casi, il cattivo odore proveniente dal bagno non dipende dallo stato delle tubature, e per questo motivo può interessare sia bagni nuovi che bagni più datati. La causa più frequente e probabile, infatti, è data dal deposito di vari tipi di materiali nei tubi di scarico.

Solitamente si tratta di capelli per quanto riguarda il piatto doccia, ma anche peli della rasatura o residui di prodotti per l’igiene. Sì, sembrerà strano ma proprio i prodotti per la pulizia personale e per la pulizia dei sanitari contribuiscono al formarsi di cattivo odore.

Queste sostanze infatti, creano una sorta di tappo che si accumula nello scarico, e con il tempo inizia a stagnare, facendo proliferare i batteri ed il cattivo odore. Questo stesso problema si presenta in caso di malfunzionamenti del sifone. Quest’ultimo serve proprio ad evitare il ritorno dell’acqua e dei cattivi odori, ma se viene otturato produce l’effetto opposto a quello desiderato. Queste sono le cause più comuni dei cattivi odori nel bagno ed anche quelle più facilmente risolvibili in autonomia con rimedi fai da te.

Metodi per eliminare i cattivi odori dal bagno

Il primo passaggio da compiere per eliminare i cattivi odori consiste nel liberare il tubo di scarico da tutti gli eventuali residui che lo ostruiscono. Per fare questo puoi utilizzare rimedi casalinghi come il bicarbonato.

La procedura è molto semplice, tutto quello che devi fare è applicare tre o quattro cucchiai abbondanti di bicarbonato. Dopo averlo lasciato agire un paio di minuti basterà versare dell’aceto bianco, o in alternativa del limone, per creare la schiuma che aiuterà a disinfettare e liberare lo scarico. Se il problema dovesse persistere, è preferibile però affidarsi a prodotti appositi che aiutino a disgorgare.

Durante l’utilizzo di questi prodotti, che vanno semplicemente versati nello scarico ostruito, devi ricordarti di indossare dei guanti e tenere il viso lontano, per evitare di inalare il prodotto o bruciarti (ed evitando di esporsi a danni anche piuttosto seri). È poi molto importante fare attenzione ad eventuali parti delicate come l’acciaio, che potrebbero essere rovinate dal disgorgante, essendo la maggior parte di questi a base di acido muriatico. Infine, per un risultato davvero ottimale puoi utilizzare uno stura lavandini o, in caso i tubi siano davvero molto intasati, delle apposite pompe che si trovano nei negozi di idraulica e fai da te.

Eliminare gli odori sgradevoli dal bagno: quando rivolgersi ad un professionista

Se hai già effettuato tutti questi passaggi e rimosso i materiali in eccesso ma l’odore di fogna persiste è più utile chiamare un idraulico. Vorrà dire infatti che il problema dipende da guasti o malfunzionamenti che necessitano di un intervento professionale. In ogni caso si tratta di un’eventualità piuttosto rara. Se vuoi capire l’origine dell’odore di fogna prima di intervenire puoi basarti sul tempo che l’acqua impiega a scendere per lo scarico, essendo questo un chiaro segnale di ingorgo. A questo punto hai tutte le informazioni per liberarti definitivamente dai cattivi odori nel tuo bagno.

Leggi anche: Chi paga lo spurgo della fogna?

Sponsorizzati