Coltivare le rose in Giardino

Le rose non richiedono particolare impegno e abilità: si tratta di una pianta perfetta per abbellire un giardino, capace di regalare classe ed eleganza all’ambiente. Vediamo come coltivare un roseto, le cure più adatte e i rimedi alle malattie.

Coltivare le rose in Giardino

Il periodo più adatto per la messa a dimora è in autunno o in primavera, ovvero quando le temperature sono miti. Nel scegliere la posizione nel vostro giardino, ricordate che ogni pianta necessita di almeno 5 ore di sole al giorno.

Il terreno dovrà essere leggero e drenante. A fine settembre andrà preparato, agendo con una vanga per la creazione di un terriccio soffice e smosso. Per piantare le rose, preparate una buca larga 60 cm e profonda 50 cm. Disinfettate il terreno con la calce in polvere e create uno strato di 6 cm di ghiaia per favorire il deflusso dell’acqua. Aggiungete il concime, inserite la pianta nella buca e livellate il terreno prima di bagnare abbondantemente la pianta.

È inoltre possibile coltivare le rose piantando i semi, acquistabili o estraibili da una pianta esistente. Il mese più indicato è febbraio. I semi devono essere lavati e lasciati in ammollo nell’acqua per una notte, e poi inseriti a una profondità di 2-3 centimetri. I primi germogli faranno la loro comparsa dopo circa due mesi.

Ogni primavera, con l’aumento delle temperature, sarà necessario aiutare la ripresa vegetativa e sostenere la fioritura delle rose con concimi appositi.

Malattie delle Rose

Le rose sono soggette ad alcune malattie che fanno la loro comparsa soprattutto quando il rosaio è debole. Per prima cosa è consigliato procedere con un’irrigazione ottimale e regolare, che consenta all’acqua di favorire sviluppo e forza della pianta. Almeno 10 litri d’acqua una volta a settimana nei periodi di caldo, ogni due nei periodi piovosi.

Con l’aumento delle temperature, inoltre, potrebbero fare la loro comparsa gli afidi e la cicalina. Potete debellarle con un insetticida biologico, seguendo il dosaggio indicato sulla confezione d’acquisto.

Se invece la rosa presenta foglie bucate, il problema può essere legato alla presenza dei bruchi. Anche in questo caso possono venirvi in soccorso numerosi prodotti presenti in commercio. Come ci suggerisce giardinotop.it, esiste anche un rimedio naturale, ovvero quello di pestare 10 grani di pepe e miscelarli con 500 ml di acqua. Il composto deve essere lasciato riposare per un paio d’ore e poi spruzzato sulla pianta.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *