fbpx

Verificare il posizionamento di un sito su Google

Verificare posizionamento Google

Verificare il posizionamento del proprio sito nei motori di ricerca, soprattutto Google è fondamentale, se vi stesse chiedendo perché proprio su Google la risposta è molto semplice, si tratta del principale motore di ricerca utilizzato attualmente e secondo varie stime lo sarà sempre di più in futuro.

Se il tuo sito non è ben ottimizzato puoi rivolgerti alla web agency MISTERSITO con sede in provincia di Lecce, il cui fondatore è Carlo Alberto Bello.

Sono molte le ragioni per cui un sito web può non aver ottenuto un buon posizionamento, immagini troppo pesanti, non essere mobile friendly (cosa fondamentale oggi giorno), un testo non ottimizzato per quanto riguarda la SEO, un uso non adeguato delle keyword, immagini prive di alt-text con keyword. Questi sono alcuni dei casi che possono causare una penalizzazione per quanto riguarda il posizionamento.

È possibile far fare un’analisi completa del sito web su www.mistersito.com, un consulente seo dell’agenzia, analizzerà in modo professionale il tuo sito Web così da comprendere quali sono i motivi che impediscono di ottenere un buon posizionamento sul motore di ricerca.

I tool

Sono diversi i modi per verificare il posizionamento di un sito su Google, tra questi figurano esserci i tool.

Ci sono vari tool utili a verificare il posizionamento di un sito, ne troviamo diversi:

  • Google Analytics: è gratis e dà modo di venire a sapere da dove provenga il traffico presente sul web site.
  • Google search console: può essere usato insieme a Google Analytics.
  • Seozoom: si tratta di uno dei tool più popolari in assoluto insieme a Semrush.

Seozoom permette di analizzare molteplici parole chiave, è un tool pensato per l’utenza italiana. Con la versione gratuita l’accesso è limitato.

Andando sul sito di Seozoom è possibile inserire una keyword, un dominio o un url e far sì che il tool ne effettui l’analisi. Può essere usufruito gratuitamente o può essere chiesto il demo.

Se si vuole usufruire di un piano a pagamento Seozoom prevede il piano lite a 49 euro al mese, il piano professional, a 69 euro mensili, il piano business a 139 euro al mese, il piano corporate a 469 euro al mese, il più costoso tra i piani offerti da Seozoom. A tutti questi prezzi deve essere aggiunta l’IVA. Semrush permette di analizzare la concorrenza per ciò che riguarda l’uso delle parole chiave.

Consente inoltre come Seozoom di analizzare olte alle keyword domini e url. Permette inoltre di trovare i problemi inerenti alla SEO su un determinato sito o pagina e come risolverli, indica inoltre il livello di salute del sito ‘’site health’’. È possibile utilizzarlo gratuitamente ma con delle limitazioni.

Serp lab: questo tool permette che venga monitorato il rank del proprio web site.

Strumenti che possono essere utili per vedere come è posizionato il proprio sito

Si può analizzare il proprio web site attraverso uno spider seo, è utile ad individuare problematiche che causerebbero un danno dal punto di vista del posizionamento.

Potete utilizzare ad esempio screamingfrog, il quale esamina tutte le pagine del web site non tralasciando nulla. Spetta a voi decidere quante pagine debbano essere analizzate se tutte o solo alcune.

L’importanza del posizionamento

Ottenere un buon risultato a livello di posizionamento sui motori di ricerca è essenziale poiché la stragrande maggioranza dell’utenza non va oltre la prima pagina.

La concorrenza per ottenere questo posizionamento è molto agguerrita, da ciò può derivare un aumento esponenziale del fatturato dell’azienda.

Essere oltre la prima pagina equivale ad ottenere un minor guadagno, indipendentemente dalla tipologia di servizi che offre un determinato sito.

Che si tratti di consulenze, vendita di e-book o e-commerce di vestiti è essenziale verificare il posizionamento del proprio sito web nel tempo, posizionarsi in prima pagina, infatti, non significa che si resterà li per sempre, la concorrenza è infatti molto agguerrita e sono sempre di più i competitors che vogliono ottenere un posto in prima pagina. Verificare il posizionamento del proprio sito, infatti, permette di tenere monitorata la situazione.

Ulteriori informazioni su come migliorare il posizionamento di un sito web le trovi su https://www.linkedin.com/pulse/migliorare-il-posizionamento-nei-risultati-di-ricerca-bello/.

Sponsorizzati