fbpx

Posizionamento SEO e Google Ads: qual’è la differenza

SEO_copertina

Chi pubblicizza i propri articoli sul web o li vende su un portale ecommerce si pone molto spesso l’interrogativo su quale sia la strategia migliore da seguire. Di seguito cercheremo di fornire una risposta a questi dubbi.

In cosa consiste il posizionamento organico

Quando si parla di risultati organici ci si riferisce a quelli che si ottengono tramite una ricerca eseguita su Google che non risulta essere a pagamento. Grazie a queste ricerche si ottiene un numero molto elevato di risposte in virtù di un algoritmo realizzato dal noto motore di ricerca che valuta una serie di parametri.

Questa scelta permette di ottenere dei vantaggi ma allo stesso tempo presenta anche degli svantaggi. Sotto il primo punto di vista, bisogna considerare che la visibilità del sito sarà altissima ad un costo praticamente gratuito, anche se affinché il portale risulti ben visibile è necessario l’aiuto di un professionista che permetta di collocarlo in modo ottimale; la visibilità inoltre sarà di lungo periodo e non limitata solo ad un determinato periodo. Inoltre, se il sito sarà ottimizzato bene, le visite saranno prevalentemente quelle di potenziali clienti che sono interessati ai prodotti e servizi commercializzati.

Per quanto riguarda i contro, invece, bisogna specificare che i risultati si ottengono soltanto nel lungo periodo per cui non è una strategia efficace per chi non ha molta pazienza.

L’utilizzo di Google Ads e del Pay Per Click

Gli annunci Pay Per Click sono delle vere e proprie campagne a pagamento che permettono il posizionamento di un sito sul web. Google Ads è sicuramente lo strumento maggiormente utilizzato per questa finalità e permette di poter raggiungere posizionamenti molto elevati all’interno del motore di ricerca in base alla quantità di click ricevuti.

Utilizzando questa tecnica si possono ottenere diversi benefici. In primo luogo i risultati saranno immediatamente visibili in quanto l’annuncio, una volta impostato, apparirà in tempo quasi reale; inoltre è possibile stabilire la parola chiave da utilizzare e decidere a priori quale sarà il budget da spendere, in modo completamente autonomo.

Gli svantaggi sono dati dal fatto che il costo della campagna può essere particolarmente elevato e che la visibilità è in ogni caso legata al budget, per massimizzare l’uso del budget serve l’assistenza sulle campagne google ADS da parte di un professionista.

Quale strada scegliere

Bisogna subito precisare che nell’eventualità si decida di lavorare sulla SEO, ciò non vuol dire che bisogna escludere le campagne di Pay Per Click. Le due opzioni infatti sono assolutamente complementari e permettono di ottenere dei buoni risultati. L’uso di entrambe le tecniche è infatti preferibile in tutti quei casi in cui si è all’inizio dell’attività e quindi non si conoscono bene le potenzialità o quando pur lavorando già da un po’ di tempo si ha la necessità di espandere il proprio ambito di attività.

Sponsorizzati

analizziamo il tuo sito gratis

scopri quanto vale il tuo sito

Inserisci l’url e la mail nei campi di seguito.