Cosa fare con i vecchi post del blog?

Circa 10 anni fa iniziarono a venire fuori i blog, erano la cosa da fare per promuovere la propria azienda, e ogni sito aziendale iniziò ad avere il proprio blog. Al tempo si riteneva che queste piattaforme avrebbero portato sciami di traffico verso il proprio sito e di fatto  avrebbero aumentato le vendite; nonché avrebbero creato un flusso aggiuntivo di entrate pubblicitarie.

Ovviamente con una premessa del genere tutti saltarono nel carro dei blog. Purtroppo spesso con contenuti poveri, pagine e pagine riempite di keywords, concentrandosi sulla quantità, invece della qualità.

Adesso abbiamo sicuramente imparato la lezione e molti dei blog aziendali, meno prolifici di allora, hanno iniziato a trattare in modo serio temi di nicchia portando effettivamente articoli di qualità in grado di intrattenere l’utente.

Ma, a volte, cliccando sul tasto “successivo” o “precedente” capita di imbattersi in qualche post di vecchia data, fitto di parole chiave. La domanda è cosa possiamo fare di questi contenuti? sono ok per il seo? penalizzeranno il sito oppure daranno valore in quanto sono pagine vecchie di anni?

Indicizziamo da capo il sito

La prima cosa da fare è capire di quanti post stiamo parlando. Un blog vecchio di 10 anni potrebbe avere migliaia di post, quindi la prima cosa da fare è sicuramente fare una indicizzazione dei contenuti.

Google è migliorato con gli anni e riesce a dare anche una valutazione semantica al testo, quindi la prossima domanda da farsi, guardando la lista dei post sarà: quanto valore danno questi testi al sito attuale?

Considerando appunto un blog con migliaia di articoli, Google tenterà di indicizzarne il maggior numero, ma se nessuno o pochi di questi articoli riceveranno delle visite nel tempo, a causa della scarsa qualità, Google tenderà a ridurre il numero di spider da mandare su quel dato blog.

Sicuramente fra i vecchi articoli ci saranno alcuni argomenti che comunque saranno attuali, quindi una volta stilata la lista degli articoli “buoni” la cosa da fare sarà fare dei redirect 301 del resto dei post; quelli buoni invece potrebbero aver bisogno di una rinfrescata (pensiamo alle immagini, 10 anni fa chi si sognava di inserire 400Kb di immagine di copertina?). Potremmo dare una lettura giusto per essere sicuri della qualità del testo, quindi l’articolo che fino ad ora era parcheggiato in fondo al nostro blog, potrebbe anche poter ricevere un bel link dalla home del blog stesso, in modo da ridare valore ad una vecchia gloria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *