fbpx

Porte rapide industriali: quali sono i modelli più usati?

porte rapide

Le porte rapide industriali sono delle soluzioni rapide, flessibili e personalizzabili, progettate per garantire il massimo della movimentazione industriale tra una zona e l’altra in svariati settori d’applicazione.

Oltre alle aziende più sviluppate, grande richiesta di porte rapide avviene nel settore alimentare, refrigerazione, dei trasporti, farmaceutico e tutte quelle realtà che richiedono un magazzino rapido e performante.

Capiamo quali sono i modelli più usati da queste realtà industriali e quali vantaggi riescono ad apportare all’attività lavorativa.

Leggi anche: Social media marketing: cosa é

Modelli e caratteristiche di porte rapide per l’industria

Tra le porte rapide industriali, le più ricercate sono quelle costituite in pvc e definite autoriparanti: sono chiusure progettate per la divisione dei vari ambienti di lavoro ma usate anche come porta esterna.

La caratteristica delle porte autoriparanti è di essere costituiti da uno speciale telo in pvc che permette di ottenere il massimo della flessibilità e sicurezza anche in caso di urti di mezzi e personale di magazzino.

E’ quindi adatta ai passaggi veloci e continui di persone e mezzi per la movimentazione e non possiede tracce a terra (indice di maggiore sicurezza).

Una variante delle porte autoriparanti sono le “push pull”, ossia delle porte in grado di raggiungere elevate velocità di apertura, regolabili tramite variatori di frequenza, e realizzate con telo in pvc e con una struttura perimetrale in acciaio zincato o inox. Questa tipologia di porte, come quelle citate precedentemente, non richiedono elevati interventi di manutenzione.

I modelli di porte autoriparanti “push pull” possono essere dotati di contrappeso o batterie ups per l’apertura anche in assenza di tensione.

L’alternativa porta rapida Food Inox è appositamente pensata per incontrare le esigenze delle aziende che operano nel settore alimentare. Sono porte pensate per un uso interno, senza elementi rigidi e con una struttura esterna interamente in acciaio inox.

Il settore alimentare utilizza principalmente queste soluzioni perché sono progettate per evitare l’accumulo di liquidi e polvere, così da risultare facili da pulire e molto resistenti all’ossidazione.

Le stesse soluzioni rapide possono essere utilizzate anche nel settore della refrigerazione: queste ultime sono caratterizzate da un utilizzo ad alto grado di isolamento termico. Il loro scopo principale è quello di ridurre gli sbalzi termici derivanti dalla stagionalità o dalle numerose aperture della porta rapida.

Leggi anche: Acquisto o noleggio gru? 4 fattori da tenere in considerazione

I vantaggi delle porte rapide in pvc

Una volta evidenziati i modelli di porte rapide autoriparanti, scopriamo quali sono i vantaggi delle chiusure rapide più richieste sul mercato:

  • elevata resistenza della struttura che, essendo caratterizzata da un monoblocco in pvc, garantisce meno vibrazioni e maggiore robustezza;
  • ingombro ridotto durante l’azionamento delle porte rapide;
  • resistenza al vento per le porte installate esternamente;
  • estrema silenziosità;
  • estrema velocità.

Leggi anche: Agente immobiliare: cosa fa e quanto guadagna

Sponsorizzati
Torna su