9 aspetti da considerare prima di acquistare una stufa a legna

Questo articolo ti guiderà nel processo dall’ acquistare una nuova stufa fino a quando una nuova stufa sarà pronta per l’uso nella tua casa. Ma prima di scegliere un modello, ci sono diversi aspetti da considerare.

1. Potenza termica

Per rendere la tua stufa o il tuo camino un’esperienza soddisfacente, è essenziale che sia delle dimensioni e della potenza di cui hai veramente bisogno. Se la casa è troppo grande, sarà sempre usata a bassa velocità e finirà con l’accumulo indesiderato di fuliggine sul vetro e sul condotto. Se la tua stufa è troppo piccola, potresti chiedere troppo e durerà di meno.

In generale, una casa con un buon isolamento termico e finestre isolanti ha bisogno di una potenza termica di 60-70 watt per m2. Per riscaldare un’area di 70 m2 è necessario generare un fuoco continuo che genera circa 4,5 kW. L’ideale sarebbe quindi calcolare alcuni kW aggiuntivi per i periodi di freddo estremo, ma questo calcolo può essere influenzato dall’isolamento, dal numero di finestre, dall’altezza dei soffitti, ecc.

2. Ventilazione

A meno che non optiate per una stufa elettrica ad effetto legno per funzionare correttamente una stufa a legna necessita di aria. Il camino assorbe l’aria dal camino, ma se la vostra casa è particolarmente ben isolata, o se avete sistemi di ventilazione meccanica o cappe aspiranti che competono con il tiraggio naturale del camino, potreste avere problemi operativi. La soluzione raccomandata è quella di collegare un’alimentazione dell’aria esterna. È possibile fornire questa aria esterna installando delle griglie d’aria sulla parete o creando un condotto d’aria indipendente dall’esterno verso il fondo della stufa o della casa.

3. Finestre e isolamento

Le vecchie case poco isolate hanno bisogno di molto più calore rispetto alle case ben isolate. Le perdite di energia nelle case poco isolate sono ben note, ma se al contrario troviamo case ben isolate con un’elevata efficienza energetica, avremo bisogno di una stufa che abbia una fornitura di aria esterna e funzioni in modo efficiente anche a basse frequenze ad esempio con combustione ottimale di soli 3kW.

4. Condotto fumario e camino

La maggior parte dei problemi con le stufe a legna e caminetti provengono da una canna fumaria di dimensioni sbagliate o che non funziona correttamente. Per un funzionamento ottimale, il condotto di evacuazione dei fumi deve avere un diametro interno maggiore di quello dell’uscita fumi del focolare o della stufa. Nei manuali di installazione troverete informazioni sul tiraggio necessario per il funzionamento ottimale.

Una regola di base è che un metro di condotta fornisce quattro Pascal di pescaggio o depressione. Quasi nessuna casa può funzionare con meno di 12 pascal.

5. Posizionamento

Ogni casa o stufa è diversa. Alcuni sono progettati per essere collocati vicino a pareti o materiali combustibili (comprese le pareti in legno), mentre altri necessitano di rivestimenti ignifughi per poter essere posizionati vicino al muro. Considerare le caratteristiche di distanza per materiali combustibili specificati dal produttore e i materiali della vostra casa.

6. Peso e carico supportati dal pavimento

La maggior parte delle stufe possono essere installate senza la necessità di rinforzare il pavimento, ma dovrebbe comunque essere fatta una stima dei pesi. Secondo gli standard norvegesi, ogni metro quadrato di terreno può garantire un carico di 150 kg. Il peso di un camino dovrebbe essere distribuito tra l’area coperta dalla casa più altri 0,6 metri in ogni direzione.

7. Installazione

In Norvegia è legale installare una stufa o un caminetto da soli. Puoi anche scegliere di assumere l’installazione completa da un professionista. In genere, dovrai pagare due persone per 4 o 5 ore, che possono includere preparazione, trasporto, ecc. In ogni caso, il lavoro di installazione di una stufa può variare tra 2 ore e l’intera giornata. Nel caso di una casa, la durata dipenderà dalla decorazione e dal lavoro decorativo intrapreso.

8. Approvazione, ispezione e manutenzione

Prima di utilizzare un nuovo caminetto o stufa per la prima volta, l’installazione potrebbe richiedere l’approvazione delle autorità, a seconda del paese

9. Rimozione  di  una vecchia stufa

Molti rivenditori offriranno di rimuovere la vecchia stufa o il camino, potrebbe essere una buona idea fare vedere una foto al rivenditore per valutare il costo dello smontaggio e della rimozione della vecchia stufa o del caminetto.

Se si tratta di lavori di demolizione e rimozione di detriti, il costo potrebbe aumentare leggermente. È inoltre possibile ricevere consigli sulle normative locali e su come procedere in base ad esso. Puoi anche smontare e rimuovere il tuo vecchio camino da solo, ma ricordati di chiudere e isolare correttamente l’apertura del caminetto se non lo utilizzerai per un nuovo caminetto o stufa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *