fbpx

Infedeltà coniugale: investigatore privato e raccolta prove

infedeltà coniugale Roma

Quando un coniuge scopre di essere tradito nell’80% dei casi procede con la richiesta di separazione e divorzio. A questo punto entrano in scena avvocati, psicologi e commercialisti, ma anche l’Investigatore Privato Roma, che lavora per difendere i diritti dell’assistito e arrivare a una separazione ragionevole.

Se non si trova l’accordo per una separazione consensuale in caso di infedeltà coniugale il rischio è di dover procedere con una separazione giudiziale, in cui il giudice deciderà chi agevolare economicamente e a chi addebitare le spese di separazione.

Accettare un tradimento è difficile, ma quando il dubbio diventa sospetto è importante affidarsi a un Investigatore Privato a Roma per acquisire consapevolezza e tutelare la propria posizione legale con prove acquisite nel corso dell’attività investigativa.

Infedeltà coniugale e investigatore privato: evitare il fai da te

Qualora si sospetti un tradimento è meglio evitare di improvvisarsi investigatori privati, soprattutto se si vogliono far valere o difendere le proprie ragioni in Tribunale.

Solo l’investigatore privato potrà produrre prove con valore legale e il fai-da-te rischia di complicare la posizione del separando, che può essere accusato di stalking, interferenze illecite della vita privata, molestie e altro ancora.

Per indagare su un tradimento meglio non affidarsi all’amico di famiglia o all’ex poliziotto, ma coinvolgere un investigatore privato Roma con regolare licenza, capace di fornire informazioni chiare e precise frutto di un’attività investigativa funzionale.

Chi si affida ad un’agenzia investigativa Roma autorizzata e di comprovata esperienza può contare su un’indagine mirata e condotta nella massima riservatezza e legalità, soprattutto per quanto riguarda il rispetto della privacy.

Il ruolo dell’investigatore privato nei casi di infedeltà coniugale

Il risarcimento del danno e l’addebito della separazione può essere chiesto solo se a provocare la fine del matrimonio è stato il tradimento.

Per questo, il compito dell’investigatore privato è acquisire foto, video e informazioni tali da documentare l’infedeltà del coniuge, in modo particolare quando avviene con persone vicine alla coppia, alla luce del sole e diventa oggetto di pettegolezzi e dicerie.

Le prove da portare in tribunale vengono acquisite attraverso l’osservazione statica e dinamica, come appostamenti o pedinamenti e sono supportate da strumenti e tecnologie consentite dalla legge come GPS o droni.

Al termine dell’attività investigativa il cliente avrà tra le mani una relazione pertinente e le prove dell’infedeltà coniugale, da presentare al giudice per far valere i propri diritti in sede di separazione o divorzio.

Per questo motivo, chi lavora nell’ambito delle investigazioni e in ambito legale sconsiglia di fare indagini private. Accertare l’eventuale infedeltà coniugale è un compito da affidare a professionisti del settore e alle migliori agenzie investigative a Roma, per condurre un’indagine mirata e nel pieno rispetto della legge.

Sponsorizzati
Torna su