fbpx
Non ti accontentare di un solo link! Scopri il nuovo sito di Article Marketig Italiano di qualità. Doors.it »

Distributori automatici in comodato d’uso: come funziona?

distributore automatico

Se lavori in ufficio o in azienda, oppure anche semplicemente hai fatto una passeggiata nel centro della tua città, avrai sicuramente notato la presenza di un distributore automatico.

Che sia la macchinetta del caffè nell’area relax sul lavoro oppure un vero e proprio mini shop, i distributori automatici sono sempre più utilizzati.

Ma come funziona, nello specifico, l’installazione di questi distributori? Se hai un’azienda oppure ti interessa aprire un business legato ai distributori automatici, il comodato d’uso è senza dubbio una delle migliori opzioni per inserirli nella tua azienda – o avviare un nuovo business. Continua a leggere per scoprire come funziona.

Il comodato d’uso

Prima di vedere come funziona il comodato d’uso dei distributori automatici è necessario fare una piccola premessa andando a vedere esattamente cos’è il comodato d’uso. Questa particolare forma di contratto, disciplinata dal codice civile all’art.1803, è stipulata tra il comodante (colui che consegna una cosa mobile o immobile ) ed il comodatario ( colui che riceve la cosa) affinché questi la utilizza per un determinato fine e si impegna a restituirla al termine del contratto.

Generalmente il comodato, per sua natura, è un contratto gratuito ma in particolari casi può essere oneroso, solitamente è tale quando ha ad oggetto beni immobili anziché beni mobili come nel caso dei distributori automatici. Nel comodato gratuito, la caratteristica principale di questa forma contrattuale è che il comodatario riceve il bene senza dover versare alcun corrispettivo ma dovrà semplicemente rispettare delle semplici regole. In particolare il comodatario:

  • deve custodire e conservare la cosa diligentemente.
  • non può servirsi dello stesso per un uso diverso da quello contrattualmente stabilito.
  • non può cedere i bene a terze parti né gratuitamente né, tantomeno, dietro corrispettivo economico.
  • deve restituirlo al termine del contratto nelle stesse condizioni in cui è stato ricevuto.

Se il comodatario non rispetta queste semplici regole il comodante può chiedere che il bene gli venga restituito ma può chiedere anche il risarcimento del danno.

Comodato d’uso per distributori automatici

Dopo aver visto le principali caratteristiche del contratto di comodato d’uso vediamo meglio come funziona con i distributori automatici. Una qualsiasi persona, sia privato sia titolare di un negozio, di un ufficio o di un’azienda, può ricevere la macchina gratuitamente, senza pagare noleggio o altre spese poiché, come detto sopra, il comodato d’uso è un contratto gratuito e, inoltre, sia la consegna del bene sia il suo ritiro al termine del contratto sono a carico della ditta fornitrice, unica proprietaria del distributore automatico.

Probabilmente ti starai chiedendo cosa ci guadagna la ditta fornitrice della macchina. Nel contratto, il comodante ed il comodatario, possono stabilire due modalità differenti di pagamento. Quest’ultimo potrà dipendere o dagli acquisti che le persone effettuano dal distributore (acquistando bevande, caffè o altri prodotti presenti nel distributore) oppure, se i prodotti per i dipendenti saranno a carico dell’azienda, il pagamento avverrà attraverso una fattura il cui importo varia a seconda dei prodotti rilasciati dalla macchina conteggiati con un contacolpi.

In questo secondo caso, periodicamente, un addetto della ditta fornitrice verificherà, attraverso una lettura della macchina, il numero effettivo dei prodotti erogati. La ditta fornitrice, inoltre, sarà tenuta al caricamento dei prodotti ed alla manutenzione della macchina in caso di guasto accidentale ma anche per la pulizia o sanificazione.

Nel caso, invece, la macchina venga danneggiata da terzi, la ditta si riserva il diritto al risarcimento del danno. Inoltre i distributori sono assicurati per danni a persone e cose.

Sono numerosi i prodotti che possono essere distribuiti da queste macchine; sicuramente, quelli più comuni e utilizzati sono i distributori automatici di caffè e bevande calde, ma non sono gli unici. Ecco altri esempi di distributori automatici che possono essere utilizzati in comodato d’uso:

  • distributore di snack e bibite
  • distributore di gelati
  • distributore di popcorn
  • distributore di ricariche telefoniche
  • distributore automatico di foto
  • distributore di tabacchi
  • distributore di parafarmaci
  • distributore di banconote e monete.
Sponsorizzati