fbpx

Da Powerpoint a video: si, no, come, quando e perché

powerpoint-

Trasformare una presentazione Powerpoint in un video aziendale è una buona idea?

E’ sempre più comune che chi si occupa della comunicazione all’interno di un’impresa, i manager, CEO, i responsabili delle vendite, sentano il bisogno di trasformare le presentazioni su Powerpoint in video aziendali

In un periodo in cui la vita e la promozione aziendale sono scandite da videoconferenze e smart working , con eventi reali trasformati in eventi digitali, spesso servono video da trasmettere in live streaming o on demand: trasformare una presentazione aziendale già fatta in un filmato può sembrare una buona idea. Ma è tutto vero?

presentazione_aziendale
teemu-paananen-unsplash

Una presentazione aziendale convertita in un video funziona?

Trasformare una presentazione concepita per PowerPoint in un video, funziona realmente?  Verosimilmente no, o perlomeno non del tutto. Se approfondiamo il tema analizzando questo articolo dedicato a come fare una presentazione aziendale per promuovere la propria impresa, è argomentato come Powerpoint o Keynote, non possano sostituirsi a un video, in quanto più adatti alla proiezione di diapositive.

Un video non è sostituibile, mentre una presentazione in diapositive può aiutare a generare il contenuto del video aziendale. Ma resterà comunque un prodotto “cheap“, perchè fatto di immagini statiche.  In caso non fosse possibile fare diversamente, va ridotto il testo;  converrebbe ridurlo al minimo ed evitare l’utilizzo di formati standard, spesso costituiti da un titolo e un elenco puntato di sottotitoli. Delle icone icone tematizzate possono essere d’aiuto, in questo caso, per compensare il testo abbreviato.

L’uso di template predefiniti può essere utile, mentre l’aggiunta di immagini coerenti con il concetto esposto vanno a integrarlo, così come l’inserimento almeno di clip video introduttive per ogni capitolo.

Come fare?

Esistono diverse tecniche per la conversione, più o meno immediate, che chiaramente portano ad esiti differenti.
Microsoft in un proprio tutorial illustra il metodo più semplice. In primo luogo si sceglie la versione di Office (a partire dalla versione Office 2010, fino alla versione Office 360), in seguito, seguendo tutti i passaggi si ottiene un video della presentazione aziendale realizzata su Power Point. La risoluzione è a scelta, tra 4k fino al  glorioso Pal, con la possibilità di registrare una voce esterna e il mouse in movimento, oltre alla sequenza in animazione.
E’ consigliato nel tutorial l’utilizzo del codec MPEG-4, ed è suggerita la realizzazione del video la notte prima della presentazione.
Si tratta di un consiglio un poco discutibile, seppur autorevole, poiché spesso il soggetto che converte la presentazione aziendale, è lo stesso che il giorno successivo dovrà esporla in una conferenza.

Una tecnica immediata è quella di catturare il proprio schermo, esistono diversi sistemi per farlo, come Movavi, Camtasia, Cam Studio, oppure VLC. Programmi che spesso sono impiegati nella produzione di video tutorial
In questo caso, un elemento di disturbo può essere il flicker: i testi o le lineette possono risultare artefatti

Perché farlo?

Per quale motivo convertire le presentazioni aziendali in video? Spesso perché le presentazioni servono per essere abbinate ai contributi video, durante una diretta in live streaming.
Un metodo semplice è quello di collegare il laptop personale alla regia, passando tramite un dispositivo che serva da scaler e da convertitore. In commercio se ne possono trovare di diverti tipi. I ‘’video converter’’ e/o ‘’scaler’’, sono apparati con la funzione di convertire formati HD/SD in altri HD/SD, adeguando tra di loro le frequenze dei fotogrammi e le risoluzioni.

E’ importante avere un laptop dotato di una porta hdmi, che consenta la risoluzione di 1920×1080  in modo da poter utilizzare anche i convertitori più economici.
Ne esistono diversi che ricevono i segnali tramite DVI e VGA, studiati appositamente per il computer.
I professionisti che si occupano di produzione video e streaming di eventi digitali , ne saranno sicuramente muniti per un open house o per una diretta; potranno registrare la presentazione su o un Blackmagic o Atomos, ossia dei recorder allo stato solido.
Una presentazione aziendale (realizzata su PowerPoint o altri programmi) integrata con dei video reali, risulta utile per tutorial, video istituzionali e webinar, dunque per scopi di formazione e didattici. Probabilmente meno utile per presentare dei servizi, un’impresa o un prodotto.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY
www.giuseppegalliano.it

 

 

Sponsorizzati